02 luglio 2015

BBQ pork ribs: torna la stagione del barbecue!

bbq pork ribs
Il prossimo sabato, 4 luglio, si festeggia il 239mo anniversario dell'Indipendenza degli Stati Uniti d'America e, credetemi sulla parola, nessuno aspetta questo giorno più di me.. Negli Stati Uniti è praticamente OBBLIGATORIO organizzare un barbecue in giardino con gli amici e quindi mi sembrava un'occasione da non perdere per proporvi questa ricetta, un po' complessa a dire la verità, ma meno difficile di quello che possa sembrare. Basta avere solo un po' di tempo e un po' di pazienza.. Ma che vi farà gustare quelle che, secondo il mio modestissimo parere, saranno tra le migliori barbecue pork ribs della vostra vita.. Innanzitutto bisogna dare a Cesare quel che è di Cesare e devo dire che la ricetta in questione non è mia ma de immimarito, che negli ultimi anni ha sviluppato una vera e propria passione per l'arte del barbecue, cimentandosi con ricette più o meno ardite. Come questa, che è la summa del risultato di una lunga messa a punto, in più riprese, con tanto di salsa barbecue auto prodotta (per la quale ci sarà un post a parte). Le barbecue ribs in America sono un vero e proprio culto: ognuno ha la propria ricetta, ognuno i propri segreti, ognuno i propri trucchi del mestiere, e questi sono quelli de immimarito. 


29 giugno 2015

Melitzano salata: cucina greca senza cognizione di causa

melitzano salata blog
Mi sembra veramente inverosimile, eppure devo ammettere di non essere mai stata in Grecia. Lo so, lo so.. non è possibile non essere mai stati in una delle tante meravigliose isolette bianche e blu a così poche ore di volo da casa nostra, eppure è proprio così. Tra l'altro la Grecia è una di quelle destinazioni che mi è proprio rimasta qui (immaginatemi ad indicarmi un punto del collo in corrispondenza delle tonsille con un dito), che ho sempre sognato di sdraiarmi in una di quelle fantastiche spiagge un po' isolate, di fronte a quel mare di quel blu incredibile, pranzando con un'insalata di pomodori e cetrioli, un pezzetto di feta fresca e sorseggiando vino bianco ghiacciato all'ombra di un tetto fatto di canne di bambù.. Quindi il mio viaggio dei sogni al momento (e da molti anni) resta quello da fare in Grecia, augurandomi che dal sogno alla realtà il passo possa accorciarsi il più rapidamente possibile.. Per il momento, mi accontento di imitare (senza per altro alcuna cognizione di causa) i sapori tipici di queste isole, e oggi vi propongo un'insalata molto particolare e veramente perfetta per una cena estiva. Da proporre (come per altro ho fatto io) in una cena molto raffazzonata insieme a tanti altri antipasti e nulla di più. Pane tostato (o pita greca, che sarebbe ancora meglio) e un bel calice di vino bianco. E se come me avete un pezzettino di terrazzo a disposizione, è d'obbligo apparecchiare sul tavolo "al fresco" con qualche lanterna ad illuminare la vostra serata. Sognando le vacanze, ovunque vogliate trascorrerle..

26 giugno 2015

Spaghetto [quadrato] cacio e pepe con pomodorini e fiori di zucca

spaghetto quadrato cacio e pepe con pomodorini e fiori di zucca
Piatto fondo della collezione Pietra di Virginia Casa in vendita su Dishesonly 
L'ho già detto in più di un'occasione di preferire la pasta lunga a quella corta, in particolar modo ho un vero debole per linguine e bavette.. No dico, vuoi mettere il gusto di arrotolare la pasta lunga sulla forchetta (già solo il rumore che fa mentre la arrotoli come un piccolo gomitolo, sguazzando nel suo intingolo, mi aumenta la salivazione..). Da oggi, però, è entrato a gamba tesa nella mia lista dei formati preferiti lo spaghetto quadrato, nella fattispecie lo spaghetto quadrato n.1 della pasta La Molisana, un pastifico storico della nostra bella Italia del sud che produce pasta di eccellente qualità da oltre cento anni, con una particolare attenzione al territorio e alla produzione che viene curata totalmente in azienda in ogni dettaglio. La filiera corta, infatti, garantisce uno standard elevato delle materie prime e dei grani utilizzati che vengono accuratamente coltivati, raccolti e selezionati dalla stessa azienda, così come per l'acqua, rigorosamente di sorgente molisana. Negli ultimi anni questa azienda ha investito molto sulla qualità, sulla produzione e sulla comunicazione, un rilancio che ha visto arrivare sui banchi della grande distributore formati nuovi e molto raffinati, priorio come quello che ho utilizzato io oggi per la ricetta. Sono stata invitata più di una volta dalla pasta La Molisana a visitare il loro stabilimento e a scoprire le bellezze del Molise, senza riuscire però, purtroppo, a partecipare. Sperando che ci possa essere presto un'altra occasione, ho cominciato però a provare alcuni dei nuovi prodotti che mi sono stati gentilmente offerti in omaggio in occasione di uno degli showcooking organizzati recentemente presso la manifestazione Vinòforum che si è da poco conclusa nella mia città. Nel caso specifico, trovo questo spaghetto quadrato di alto livello, un formato perfetto per le paste con cottura "risottata" come questa, non solo mantiene benissimo la cottura, restando perfettamente al dente senza rompersi, ma ha una consistenza, uno spessore e una porosità eccezionale. In più si trova molto facilmente in quasi tutti i grandi supermercati ed ha un rapporto qualità prezzo davvero imbattibile. Con l'occasione vi segnalo anche un simpatico concorso aperto a tutti per poter vincere soggiorni a Milano con ingressi all'Expo 2015 e un meraviglioso viaggio alla scoperta del Molise. Per saperne di più, visitate la pagina Facebook del pastificio. E ora la ricetta di questa pasta veramente squisita, una rivisitazione della classica cacio e pepe con l'aggiunta di un tocco fresco e decisamente più estivo dei pomodorini e dei fiori di zucca. Pasta mangiata tempo fa in un ristorante della mia città e subito adottata.. 


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...